Test time: Whittard of Chelsea

Siamo ad aprile e questo me lo ricorda solo quel bel sole che oggi ha illuminato la mia giornata. Per il resto fa freddo (di nuovo!) e tira vento.

whittard of chelsea Insomma, per essere primavera inoltrata direi che possiamo attendere ancora un po’ per un bel gelato. Non so voi ma io resto attaccata, come una cozza, alla mia tazza di té ancora per un po’.

Parlando, appunto della nostra bevanda preferita vorrei raccontarvi cosa mi è successo qualche mese fa.

Era un novembre brutto e grigio quando alla mia porta è arrivato un pacco ciccioso e super imbottito. Al suo interno vi era un tesoro di inestimabile valore: i prodotti della Whittard Of Chelsea!

Whittard of Chelsea è un rivenditore internazionale di caffè, di tè e di vari oggetti che vengono utilizzati per il consumo di bevande calde, il tè istantaneo, la cioccolata calda, cucchiaini e tazze in metallo e porcellana nonchè prodotti per la pasticceria.

L’ azienda è stata fondata nel 1886 da Walter Whittard, un imprenditore di Londra. All’ inizio della sua attività la società vendeva solamente il tè , ma nel giro di pochi anni ha diversificato la sua tipolgia di attività. Attualmente l’azienda dispone di circa 77 punti vendita in tutto il Regno Unito , oltre a operare le vendite globali e virtuali dal suo sito internet. Whittards of Chelsea possiede assaggiatori di bevande che cambiano di volta in volta e dunque possono stimare oggettivamente la qualità dei prodotti.

 

Data la mia devozione per il tè e tutti gli accessori più assurdi che vi ruotano intorno, sono stata contattata dall’azienda per testare alcuni dei loro prodotti. Quelli che vedete nella foto sono stati selezionati dalla sottoscritta tra decide di possibilità e devo dire che è andata davvero bene. Ho testato questi prodotti con la famiglia e la mia amica di té Trix ed ecco cosa ne è uscito fuori:

  • Dream Hot Chocolate: speziato al punto giusto, ha accompagnato delle belle serate passate a vedere film. Sono rimasta un po perplessa riguardo la scarsa cremosità del prodotto ma ignoravo che la tradizione anglosassone fosse così “liquida” e mi sono ricreduta quando ho visto gli ingredienti. Da provare accompagnato con qualche biscottino integrale (a mio parere molto meglio al palato rispetto il solito, burroso e triste biscotto di pasta frolla).
  • Ginger and Honey (tè sfuso): che dire, stupendo! lo zenzero da quella freschezza che mai ti aspetteresti in una bevanda calda e rassicurante come il té, mentre il miele ti scalda il cuore e fa letteralmente entrare il naso ed il palato in uno stato di estasi. Da bere senza aggiunta di nulla e senza accompagnamento (a parte un buon libro).
  • Pomegranate White Tea: ecco, qui c’è stato un piccolo problema. Il té bianco non centra nulla con il té “classico”, sia nel gusto (talmente delicato che se lo sbagli bevi acqua calda) che nella tempistica. Vi lascio immaginare quindi come il primo tentativo sia stato un disastro! Poi ho studiato, chiesto consigli e devo dire che è andata molto meglio. Almeno ho capito che il té bianco non fa per me.ehehehe

Bene, questa è stata la mia personale esperienza. Ora tocca a voi!

Whittard of Chelsea è attivo in Italia tramite il sito Whittard.it che dispone una serie di prodotti acquistabili online: tè,caffè, porcellane,teiere,tè solubile, cioccolata calda, accessori, tazzine da tè e da caffè,prodotti in vetro, dolciumi, biscotti e tante idee regalo. Per chi non si fosse ancora convinto si segnalo anche il “reparto SALDI”.

Per concludere ringrazio la Whittard per la possibilità che mi ha dato ed invito tutti voi a provare almeno uno de loro prodotti.

Fidatevi!

Published in: on 16 aprile 2014 at 19:53  Lascia un commento  

Idee regalo

Ecco, Natale si avvicina.
Leggete bene questo magnifico post che condivido e fatevi un esame di coscienza!

PS: La Whittard mi ha mandato in prova dei loro prodotti.. a breve vi farò sapere come è andata. 😉

Enjoy Coffee And More

Idee regalo.
Per Lei.
Una coppia di tazze ed una confezione di tea.

20131207-002253.jpg

20131207-002306.jpg

20131207-002318.jpg

Per Lui.
Una caraffa dèco.

20131207-002508.jpg

20131207-002517.jpg

20131207-002524.jpg

20131207-002532.jpg

20131207-002541.jpg

View original post

Published in: on 9 dicembre 2013 at 22:04  Comments (1)  

Storia del caffè #2

Venezia, per i suoi rapporti commerciali in Oriente fu la prima città a far uso del caffè in Italia, probabilmente sin dall’inizio del XVI secolo. Le prime botteghe del caffè nacquero però solo nel 1645. Nel XVII secolo, a Londra ed a Parigi una libbra di caffè costava fino a 40 scudi.

Verso la metà del XVII secolo il caffè cominciò ad essere importato e consumato in Inghilterra e vennero quindi aperti i primi caffè (coffeehouse). Nel 1663 in Inghilterra i coffeehouse erano un’ottantina e aumentarono rapidamente sino ad arrivare a circa 3000 nel 1715.

I caffè divennero presto luoghi dove nascevano e si diffondevano idee liberali, erano frequentati da scrittori, politici e filosofi e si diffusero in tutto il resto dell’Europa.

CAFFE-LETTERARIO

Published in: on 14 settembre 2013 at 09:44  Lascia un commento  

Dimmi quanto caffè bevi e ti dirò quanto sara sveglio!

Espresso, lungo, macchiato, caldo oppure freddo! Ognuno ha il suo caffè mattutino per iniziare bene la giornata!

 

on-off-mug

Published in: on 14 settembre 2013 at 09:32  Comments (2)  

Non è una dipendenza.. è uno stile di vita!

Life-style

Published in: on 19 maggio 2013 at 10:54  Comments (1)  

Cu-cu(p)!

owl-family-cup

Published in: on 18 febbraio 2013 at 22:23  Comments (2)